Some very interesting Black and White photographers

MIRON ZOWNIR

I soggetti di Zownir sono i perduti , i dimenticati e disadattati . Trascorrere nove anni della sua vita a catturare le sottoculture nascoste di New York e a documentare i lavoratori del sesso , tossicodipendenti per il quotidiano New Yorker in bianco e nero , il suo carburante è l’energia sessuale e creativa della città . Il lavoro di Zownir cattura i soggetti in momenti specifici nel tempo – attraverso immagini ad alto impatto visivo e spesso struggenti e scuri.

 

Zownir’s subjects are the lost, the forgotten and the misfits. Spending nine years of his life capturing the hidden subcultures of New York and documenting sex workers, drug addicts and the everyday New Yorker in black and white, his fuel was the sexual and creative energy of the city. Zownir’s work captures the subjects in specific moments in time – through highly visual and often heartbreakingly dark images.

 

1151076

 

 

MATT BLACK

I suoi progetti ritraggono questioni come la migrazione , l’agricoltura , la povertà e l’ambiente nella sua nativa California rurale e nel sud del Messico . La triste realtà della battaglia dell’umanità contro la natura, egli cattura i cambiamenti che influenzano la Terra sovrappopolata come la violenza , l’erosione delle montagne e la deforestazione .

His projects portray issues like migration, farming, poverty and the environment in his native rural California and in southern Mexico. The bleak reality of humanity’s battle with nature Black captures the changes effecting the overpopulated Earth, like violence, mountain erosion and deforestation.

1151075

 

ALEXIA MONDUIT

Il progetto della Monduit “My song “ è drammatico , potente e sorprendente . Il suo lavoro ” cattura le forze invisibili dell’infanzia che riaffiorano senza preavviso . ” Strana , intima e intensa , la sua fotografia è influenzata dal suo background teatrale , catturando la giovinezza in modo astratto , erotico e con immagini sfocate . Basandosi sui suoi istinti , il lavoro di Monduit viene prodotto in maniera immediata, senza preparazione.

Monduit’s Into My Song project is dramatic, powerful and striking. Her work “captures the invisible forces of childhood that resurfaces without warning.” Strange, intimate and intense, her photography is influenced by her theatrical background, capturing youth in abstract, erotic and blurry imagery. Relying on her instincts, Monduit’s work is produced with little forethought or planning.

1151071

 

 

CAIMI AND PICCINNI

Jean-Marc Caimi e Valentina Piccinni sono un duo, un fotografo  francese e un’ italiana che si concentrano su documentari e vicende personali , fotografie intime. Un flusso di coscienza esplorando il tempo e vivendo il momento , privo di ricordi.

 

Jean-Marc Caimi and Valentina Piccinni are a French and Italian photographer duo who focus on documentary and also personal, intimate photography. a stream of consciousness project, exploring time and living in the moment, free of memories.

1151072

 

 

IGOR POSNER

Di origine russa la serie di Posner No Such Records and On Second Thoughts sono un’esplorazione nel personale e nello psicologico .  Catturano la solitudine del vagabondare per le strade di Los Angeles e Tijuana di notte

 

Russian-born Posner’s series No Such Records and On Second Thoughts are an exploration into the personal and psychological. No Such Records captures the solitude of roaming the LA and Tijuana streets by night

1151663

 

 

SCOTT TYPALDOS

Nel suo progetto in corso Butterflies, Typaldos mette in evidenza i problemi dei traumi  della malattia mentale socialmente creati . I suoi soggetti sono gli uomini e le donne vulnerabili in istituti psichiatrici degradati in Ghana e in Kosovo .

In his on-going project Butterflies, Typaldos highlights the issues of the socially created traumas and stigmatisations of mental illness. His subjects are the vulnerable men and women in run-down psychiatric institutions in Ghana and Kosovo.

1151082